Onde D’Urto: Tutto quello che c’è da sapere

Posted on lug 27, 2018

Ortopedia_Fisiatria_Centro_SmileOnde D’urto: tutto quello che c’è da sapere

Le onde d’urto radiali extracorporee e le onde d’urto focali sono onde acustiche ad alta energia (di natura meccanica nel caso delle extreacorporee e sonore nel caso delle focali), e rappresentano oggi una strategia terapeutica all’avanguardia nel trattamento di alcune patologie dell’apparato muscolo scheletrico.

Particolarmente efficaci nelle patologie dei tendini (specie se in fase cronica e/o refrattarie ad altre terapie), così come nei disturbi della rigenerazione ossea (pseudoartrosi o ritardi di consolidazione), sono in grado di stimolare alcune reazioni biologiche autoriparative.

L’applicazione di onde d’urto (sia radiali estracorporee che focali) ha inoltre effetti anti-infiammatori, antiemetici e antidolorifici, oltre a migliorare sensibilmente la microcircolazione locale dei tessuti ossei e dei tessuti molli.

Alcune fra le patologie che traggono maggior beneficio dal trattamento con le onde d’urto sono:

  • Periartrite della spalla
  • Epicondilite e Epitrocleite (Gomito del tennista e del golfista)
  • Tendinite del polso (Morbo di De Quervain)
  • Periartrite di anca
  • Tendinite degli adduttori (Pubalgia)
  • Tendinite rotulea (Ginocchio del saltatore)
  • Fascite plantare con o senza sperone calcaneare

Dall’applicazione delle onde d’urto significativi miglioramenti sono stati ottenuti nei casi di:

  • Artrosi d’anca
  • Artrosi del ginocchio

Un’ulteriore importante effetto della terapia a onde d’urto è la veloce induzione della calcificazione nelle fratture con ritardata consolidazione (Pseudoartrosi)

Quante applicazioni servono?

Un ciclo di onde d’urto presso il Poliambulatorio Centro Smile è di circa 3-5 sedute, con la cadenza di una terapia a settimana, per ottenere il miglior effetto terapeutico.