eco_colour

Eco-Color Doppler venoso e arterioso carotidi,  arti inferiori e superiori.

Che cos’è?
È un esame non invasivo, che serve ad analizzare i vasi sanguigni (arterie e vene). Si valuta la morfologia, la pervietà e la presenza di restringimenti e malformazioni. Di solito permette di dare indicazioni per la terapia (medica o chirurgica).

Indicazioni nelle patologie arteriose

  • Eco-Color Doppler dei vasi del collo o tronchi sovraortici (TSA): è molto importante e utile per diagnosticare problemi arteriosi (carotideo o vertebrale, nei soggetti con vertigini, ictus o TIA). Si possono trovare restringimenti (stenosi) o occlusioni dei vasi del collo, che richiedono di essere trattati (per via cutanea o chirurgicamente). Metodica anche utile per il follow-up dei pazienti operati.
  • Eco-Color Doppler degli arti inferiori: indicato per i pazienti che lamentano dolore alle gambe a riposo o camminando, è indispensabile escludere la presenza di una stenosi dei vasi arteriosi degli arti inferiori. Per migliorare la situazione, nei casi più gravi bisogna eseguire un’intervento chirurgico o un’angioplastica del vaso interessato.

Per problemi venosi

L’utilizzo dell’Eco-Color Doppler trova spazio nella diagnostica dell’insufficienza venosa che è una delle principali cause delle varici (dilatazioni) degli arti inferiori e delle infiammazioni (fleibiti) e nella diagnostica delle trombosi venose (occlusioni delle vene, il materiale trombotico può migrare dando origine alla famosa e mortale embolia polmonare).

I sintomi che inducono a sottoporsi a questo esame sono:

dolore, associato a gonfiore, calore, arrossamenti e ulcere dell’arto interessato.