Speciale_Linfodrenante_2

Durante la gravidanza è bene fare attenzione al trattamento evitandolo per i primi tre mesi di gestazione, superati i quali può essere indicato proprio per prevenire il ristagno di liquidi e stimolare il circolo linfatico; proprio per l’abbondanza di zone edematose in questa particolare condizione, sono consigliate sedute definite “settoriali”, cioè verso linfonodi, ed essere eseguito in maniera delicata ma adeguandolo alla consistenza del tessuto, tanto la cute sarà più lassa ad esempio, tanto più lieve dovrà essere il movimento compressivo.