Quando_si_asporta_Nevo_Centro_Smile

Di fronte ad un nevo sospetto o che è divenuto tale, o ad un tumore cutaneo, il chirurgo-dermatologo provvede all’asportazione dello stesso, seguita da un esame microscopico del pezzo (esame istologico).

Solo l’esame istologico consente di avere una diagnosi di certezza, e a seguito di questa il dermatologo è in grado di fornire indicazioni precise per i successivi controlli o altri atti terapeutici

E’ importante ricordare che i nevi sono formazioni pigmentarie benigne; talvolta però, sono localizzati in sedi corporee ove possono risultare sgradevoli fino a rappresentare un problema estetico e a volte, possono degenerare e trasformarsi in un tumore maligno ed aggressivo che si chiama melanoma.

E’ estremamente importante, quindi, imparare a conoscere la localizzazione e le caratteristiche dei propri nevi, per poterli controllare periodicamente effettuando l’autoesame della pelle.